Natale: Dio Prossimo A Noi Nell’Amore

Papa Francesco nell’Angelus della III domenica di Avvento – la domenica della gioia (lo scorso 14 dicembre) – ha ripreso più volte la scritta di uno striscione portato in Piazza
San Pietro da un gruppo di ragazzi venuti per benedire le statuine di Gesù Bambino:

“Con Gesù, la gioia è di casa”

Dopo averlo fatto ripetere più volte ha aggiunto:

“Il cuore dell’uomo desidera la gioia.
Tutti desideriamo la gioia,
ogni famiglia, ogni popolo aspira alla felicità”.

Al momento dei saluti, il Papa ha voluto riprendere ancora quella frase dello striscione, ma, sbagliandosi, ha detto: “Con la gioia, Gesù è di casa”. Forse, però, è giusto anche così: perché è vero che Gesù è di casa dove si vive nella gioia.
Ma quale gioia?

Papa Francesco ha risposto:

“E’ la gioia che viene dalla vicinanza di Dio,
dalla sua presenza nella nostra vita!”

Un grande teologo, Romano Guardini, ha scritto al riguardo: “L’uomo ha facilmente il sentimento che Dio sia un essere potente e minaccioso da temere. Ma Dio è più prossimo a  noi nell’amore di quanto lo sia una madre per il figlio nato dalle sue viscere che viene  avvolto dalla sua tenerezza”.

Che il prossimo Natale sia la gioiosa riscoperta di sentirci avvolti dalla materna tenerezza di un Dio che è vicino a noi nell’amore.

Buon Natale!

I vostri sacerdoti