Buona Settimana

«Avete inteso che fu detto … Ma io vi dico …». La parola del Vangelo del Vangelo di Gesù è una Parola chiara, capace di scuotere la nostra quotidianità. Gesù ci invita a non limitarci al minimo indispensabile nel nostro impegno quotidiano, piuttosto ci invita a usare un eccesso di Amore nei nostri rapporti quotidiani con noi stessi e con gli altri. Essere cristiani, non è questione di perbenismo o di tranquillità …. È lasciarsi infiammare il cuore dall’Amore crocifisso di Gesù!!!

«Avete inteso che fu detto … Ma io vi dico …». La parola del Vangelo del Vangelo di Gesù è una Parola chiara, capace di scuotere la nostra quotidianità. Gesù ci invita a non limitarci al minimo indispensabile nel nostro impegno quotidiano, piuttosto ci invita a usare un eccesso di Amore nei nostri rapporti quotidiani con noi stessi e con gli altri. Essere cristiani,  non è questione di perbenismo o di tranquillità …. È lasciarsi infiammare il cuore dall’Amore crocifisso di Gesù!!!

Dopo aver trascorso una settimana ricca di incontri, testimonianze e terminata con la bellissima serata ado&18enni di sabato sera, eccoci pronti a iniziare questa nuova settimana.

Buona settimana a tutti.

DonMarco&DonMatteo

Avvisi della settimana

Adolescenti

  • RP/GD:

ð  lunedì 14, ore 19.30, incontro a RP

  • SR/SA:

ð  martedì 15 febbraio, ore 20,45 incontro con Anna Pozzi, giornalista di Mondo&Missione

18enni

  • Lunedì 14, ore 20.45, incontro in casa giovani con possibilità di cenare insieme

Giovani

  • Venerdì 18: incontro/testimonianza con un seminarista (seguirà mail della segreteria giovani)

Varie

  • Domenica 20 febbraio gita sulla neve
  • Fateci sapere le vostre impressioni sulla serata di sabato sera (come è andata, se vale la pena riproporla, ….)

Dal mondo

Ecco due link interessanti sulle recenti polemiche su AIDS e educazione sessuale:

una riflessione di don Colmegna (casa della carità) sulla vicenda dei bimbi rom morti a Roma:

Buona Settimana

«Avete inteso che fu detto … Ma io vi dico …». La parola del Vangelo del Vangelo di Gesù è una Parola chiara, capace di scuotere la nostra quotidianità. Gesù ci invita a non limitarci al minimo indispensabile nel nostro impegno quotidiano, piuttosto ci invita a usare un eccesso di Amore nei nostri rapporti quotidiani con noi stessi e con gli altri. Essere cristiani, non è questione di perbenismo o di tranquillità …. È lasciarsi infiammare il cuore dall’Amore crocifisso di Gesù!!!

«Avete inteso che fu detto … Ma io vi dico …». La parola del Vangelo del Vangelo di Gesù è una Parola chiara, capace di scuotere la nostra quotidianità. Gesù ci invita a non limitarci al minimo indispensabile nel nostro impegno quotidiano, piuttosto ci invita a usare un eccesso di Amore nei nostri rapporti quotidiani con noi stessi e con gli altri. Essere cristiani,  non è questione di perbenismo o di tranquillità …. È lasciarsi infiammare il cuore dall’Amore crocifisso di Gesù!!!

Dopo aver trascorso una settimana ricca di incontri, testimonianze e terminata con la bellissima serata ado&18enni di sabato sera, eccoci pronti a iniziare questa nuova settimana.

Buona settimana a tutti.

DonMarco&DonMatteo

Avvisi della settimana

Adolescenti

  • RP/GD:

ð  lunedì 14, ore 19.30, incontro a RP

  • SR/SA:

ð  martedì 15 febbraio, ore 20,45 incontro con Anna Pozzi, giornalista di Mondo&Missione

18enni

  • Lunedì 14, ore 20.45, incontro in casa giovani con possibilità di cenare insieme

Giovani

  • Venerdì 18: incontro/testimonianza con un seminarista (seguirà mail della segreteria giovani)

Varie

  • Domenica 20 febbraio gita sulla neve
  • Fateci sapere le vostre impressioni sulla serata di sabato sera (come è andata, se vale la pena riproporla, ….)

Dal mondo

Ecco due link interessanti sulle recenti polemiche su AIDS e educazione sessuale:

una riflessione di don Colmegna (casa della carità) sulla vicenda dei bimbi rom morti a Roma:

11 febbraio: Ponti di amore

l’11 febbraio è la giornata mondiale dell’ammalato. vi riporto un brano del papa scritto per questa giornata e rivolto ai giovani: «Cari giovani, imparate a “vedere” e a “incontrare” Gesù nell’Eucaristia, dove è presente in modo reale per noi, fino a farsi cibo per il cammino, ma sappiatelo riconoscere e servire anche nei poveri, nei malati, nei fratelli sofferenti e in difficoltà, che hanno bisogno del vostro aiuto. A tutti voi giovani, malati e sani, ripeto l’invito a creare ponti di amore e solidarietà, perché nessuno si senta solo, ma vicino a Dio e parte della grande famiglia dei suoi figli»

don Matteo